Sinistro con automobilista straniero

CALCOLA UN PREVENTIVO

Cosa fare in caso di un incidente stradale con un conducente straniero

La viabilità in Italia presenta sicuramente situazioni difficili soprattutto per via del traffico che caratterizza le grandi città. Certamente è anche molto più probabile incorrere nell'eventualità di scontrarsi con un veicolo straniero per via della massiccia frequentazione turistica nelle città italiane. Se si verifica un sinistro, in cui si è la parte lesa, su territorio nazionale, con un veicolo straniero, allora è necessario conoscere la procedura da adottare. In primo luogo si deve contattare l'U.C.I. attraverso lettera raccomandata con ricevuta di ritorno, inviata all'indirizzo U.C.I. Ufficio Centrale Italiano, Corso Sempione 39, 20145, Milano.

Sinistro con automobilista straniero

La richiesta di risarcimento deve contenere tutta una serie precisa di informazioni:

  • la targa del veicolo
  • lo stato di appartenenza
  • le caratteristiche tecniche
  • le generalità e l'indirizzo completo del proprietario del mezzo
  • generalità e indirizzo del conducente
  • compagnia assicurativa
  • (se possibile) il numero di polizza e la data di scadenza
  • il tipo di autorità intervenuta (polizia, polizia stradale, carabinieri, ecc...)
  • la copia della constatazione amichevole (valida anche nel caso di incidente che vede coinvolto un veicolo straniero)
  • copia della Carta Verde del responsabile dell'incidente
  • una breve descrizione dell'evento infortunistico

Se sono stati provocati danni al veicolo o a oggetti sarà necessario indicare i giorni e gli orari in cui ci si rende disponibili per la perizia redatta dal liquidatore italiano incaricato dalla compagnia estera. Se, invece, ci sono stati danni anche alle persone, diventa necessario indicare tutta una serie di informazioni sugli infortunati:

  • età
  • tipo di attività svolta
  • reddito annuo
  • attestazione medica in cui si certifica l'avvenuta guarigione o l'invalidità permanente a seguito del sinistro

I tempi di risarcimento saranno relativamente brevi se i dati indicati riguardanti la compagnia assicurativa estera saranno precisi, in modo da poter individuare la compagnia stessa. Se invece i dati saranno parziali o imprecisi e non consentiranno l'individuazione dell'interlocutore estero, allora sarà necessario per l'U.C.I. approfondire le ricerche. Questo ovviamente prolungherà i tempi di risarcimento. In alcuni casi potrà anche verificarsi che la compagnia straniera accolli l'incarico della gestione delle pratiche e del risarcimento alla compagnia italiana, grazie ai regolamenti commerciali che definiscono i rapporti tra gli stati europei.