Assicurazione Eventi Atmosferici Cachi

Polizza cachi contro eventi atmosferici e grandinate

Assicurazione cachi Preventivo Online

La tua azienda agricola ti preoccupa perché temi i danni da grandinate ed avversità atmosferiche per i tuoi cachi? Niente paura,da oggi c’è un nuovo alleato con te: Polizzamigliore.it, il tuo consulente online che ti aiuta a stipulare la tua assicurazione agricola a prezzi convenienti.

Grazie a Polizzamigliore.it, infatti, assicurare il proprio raccolto di cachi è semplice ed immediato: in pochi click, infatti, avrai a disposizione un confronto diretto ed immediato tra varie soluzioni assicurative e sarai agevolato nel trovare quella che ti consentirà il maggior risparmio.

Quali avversità atmosferiche possono rappresentare un problema risolvibile con un’adeguata copertura assicurativa per i raccolti di cachi?

Le avversità atmosferiche che, se si abbattono su una piantagione di cachi, possono generare seri danni sono molteplici:

  • Fenomeni ventosi di intensità oltre 14 m/s);
  • Venti caldi;
  • Gelo;
  • Carenza di pioggia per prolungati periodi;
  • Allagamenti a seguito di perturbazioni brusche e ininterrotte;
  • Sbalzi di temperatura di forte intensità manifestatisi in periodi di tempo ristretti;
  • Galaverna;
  • Tempo piovoso per troppi giorni consecutivi;
  • Precipitazioni di acqua congelata in masse sferiche (grandinate);
  • Sole eccessivamente intenso;
  • Nevicate brusche ed eccezionali.

Quali sono le varietà di Cachi assicurabili?

Principali varietà di Cachi: Cachi Eduli; Generico; Rojo Brillante.

Quanto costa assicurare il Cachi?

Assicurare il cachi è un’operazione semplice con Polizzamigliore.it. Come viene determinato, però, il premio da pagare? In funzione di tre parametri, fondamentalmente: localizzazione dell’impianto produttivo, quantità di raccolto da assicurare e genere di cachi coltivati.

È bene tenere presente, però, che il costo della polizza può essere mitigato dal contributo che lo Stato eroga a parziale rimborso del premio assicurativo pagato. È, infatti, possibile richiedere un contributo a fondo perduto, che può arrivare fino al 65% del premio pagato. L’agricoltore, per ottenere ciò, deve presentare il PAI – Piano Assicurativo Individuale e la domanda all’interno del PSRN, Misura 17.1.

Le coperture assicurative del cachi negli anni passati

L’annata 2014 ha visto giocare le polizze assicurative per il cachi un considerevole ruolo, in quanto le Compagnie hanno risarcito danni alle colture per Euro  827.152,00.

D’altro canto, gli agricoltori hanno pagato premi per Euro  608.109,00, a fronte di una produzione assicurata totale di Euro 5.433.161,00.

(fonte Ismea)


Queste informazioni ti sono state utili?

La tua opinione



Pagina:
   /polizze-professionali/agricoltura/assicurazione-cachi.aspx
Punteggio: 4,9 / 5 di 67 voti



  Mappa del sito

Copyright (c) 2017 Polizza Migliore S.rl. All rights reserved.