Sconti RC Auto: cosa prevede il Ddl concorrenza

PREVENTIVO RC AUTO PREVENTIVO RC MOTO

Inserito da Polizzamigliore.it il 01/10/2018  

Sconti RC Auto: cosa prevede il Ddl concorrenza

Al fine di ridurre le frodi in ambito assicurativo il Governo Renzi-Gentiloni ha introdotto il Ddl Concorrenza, divenuto Legge il 4 agosto 2017, n. 124 e approdato in Gazzetta Ufficiale n. 189 del 14 agosto 2017.

Questa legge, volta alla Repressione delle frodi assicurative, prevede che ogni compagnia assicurativa RC veicoli terrestri invii annualmente all’ISVAP una relazione contenente dati ed informazioni relativi al numero di incidenti a rischio frode, al numero di querele e denunce presentate alle autorità competenti e alle misure adottate dalle compagnie assicurative stesse per evitare le frodi assicurative, oltre che al loro bilancio annuale e ad una stima approssimativa della riduzione della spesa per i sinistri a seguito di un maggiore controllo svolto dalle stesse compagnie assicurative.

Questa legge è stata disciplinata dal Regolamento IVASS (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni) n. 37 del 27 Marzo 2018, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 10 Aprile.

Ma cosa prevede esattamente e quali vantaggi ne traggono gli automobilisti?

Per gli automobilisti è previsto uno sconto obbligatorio sulla nuova stipula o sul rinnovo della polizza RC auto a partire da Luglio 2018. La norma prevede due tipologie di sconto:

- il primo tipo di sconto, sotto proposta della compagnia assicurativa e previo consenso dell’assicurato, viene applicato se il contraente automobilista accetta una delle 3 condizioni qui di seguito elencate:

  • ispezione del veicolo;
  • installazione di meccanismi elettronici sul veicolo che ne registrano ogni attività (scatola nera);
  • installazione sul veicolo di alcolock, ovvero meccanismi elettronici che impediscono l’avvio del motore in caso di rilevazione di tassi alcolemici superiori ai limiti di legge.

- il secondo tipo di sconto (di natura aggiuntiva) si applica agli assicurati che non hanno provocato sinistri negli ultimi 4 anni con responsabilità esclusiva o principale o paritaria; è importante evidenziare come questa tipologia di sconto venga applicata solamente a condizione che siano installati sul veicolo meccanismi elettronici che ne registrino l’attività e che i soggetti siano residenti in una delle province individuate dall’IVASS a maggiore tasso di sinistrosità1 (e che, perciò, pagano premi più elevati).

Le imprese di assicurazione, pertanto, in sede di rinnovo o di nuova stipula di un’assicurazione RC auto sulla responsabilità civile, saranno tenute a determinare l’importo percentuale obbligatorio di sconto applicabile agli assicurati automobilisti, previa verifica della sussistenza dei requisiti precedentemente elencati.

Il Regolamento IVASS stabilisce che lo sconto venga applicato sulla tariffa al netto delle imposte e del contributo SSN.

Questa legge prevede, inoltre, delle novità per quanto riguarda i testimoni in caso di sinistro.

Viene, infatti, prevista l’obbligatorietà di indicare alla compagnia in fase di denuncia o, al più tardi, al primo atto formale i soggetti che hanno assistito al sinistro. Qualora i soggetti non venissero indicati nell’immediato, la compagnia assicurativa è tenuta a richiederne i nominativi tramite raccomandata entro 2 mesi dalla denuncia dell’atto.


1: Bari, Barletta-Andria-Trani, Benevento, Bologna, Brindisi, Caserta, Catania, Catanzaro, Crotone, Firenze, Foggia, Genova, LaSpezia, Latina, Livorno, Lucca, Massa-Carrara, Messina, Napoli, Palermo, Pisa, Pistoia, Prato, Reggio Calabria, Rimini, Roma, Salerno, Taranto e Vibo Valentia.

Dai un voto a questa pagina

Punteggio: 4,16 / 5 di 12 voti

Pagina: /news/sconti-rc-auto-cosa-prevede-ddl-concorrenza