Assicurazione Auto e contrassegno cartaceo

Come comportarsi da quando non è più obbligatorio esporlo?

Pubblicato mercoledì 20 settembre 2017 da Polizza Migliore

Assicurazione Auto e contrassegno cartaceo

Dal 18 ottobre 2015 non è più necessario esporre il contrassegno cartaceo che dimostri di essere assicurati. Le forze dell’ordine possono controllare l’effettiva copertura assicurativa incrociando in tempo reale e telematicamente i dati presenti nei loro database con quelli del Ministero dei Trasporti e della Motorizzazione Civile.

È comunque obbligatorio avere a bordo il documento rilasciato dalla compagnia assicurativa che dimostri l’effettiva copertura. Tornerà utile, infatti, in caso di sinistro, in quanto il certificato riporta tutti i dati relativi alla polizza assicurativa necessari alle autorità e utili per la compilazione del CID. Da non sottovalutare il caso in cui le forze dell’ordine per qualche motivo non riescano a controllare la copertura assicurativa: in tal caso il certificato sarà l’unico strumento che permetterà di dimostrare di essere in regola con il versamento.

Non avere a bordo il certificato di assicurazione comporta una sanzione di 41 euro, oltre all’obbligo di produrre il documento entro un termine stabilito dall’autorità. La mancata copertura assicurativa comporta invece sanzioni che vanno da 849 a 3.396 euro, oltre al sequestro del mezzo.

Dal 1° settembre 2016 non è più necessario tenere nel proprio veicolo copia cartacea in originale del certificato di assicurazione. Al momento del controllo potranno essere esibite o una copia o una versione in formato digitale direttamente dal proprio smartphone.

Condividi questa pagina

Queste informazioni ti sono state utili?

La tua opinione



Pagina:
   /news/assicurazione-auto-e-contrassegno-cartaceo.aspx
Punteggio: 4,7 / 5 di 57 voti



Le ultime News:



  Elenco agenzie

Cerca le agenzie
assicurative della tua città.
Continua >>

Copyright (c) 2017 Polizza Migliore S.rl. All rights reserved.