Assicurazione Casa Garanzia Incendio



Assicurazione Casa Garanzia Incendio

Garanzie Casa > Incendio

Garanzia Incendio Casa

La casa è sinonimo di sicurezza. Per questo molti decidono di tutelarlo con una polizza anti-incendio. Gli incendi, infatti, possono essere fenomeni devastanti al punto da generare danni totali alla casa e un'altrettanto devastante compromissione della situazione economica del proprietario.

Solitamente, quando si accende il mutuo per l'acquisto della casa, è la banca stessa che chiede di attivare una polizza casa con l'aggiunta di questa garanzia. Questo tipo di polizza nasce per coloro che possiedono o affittano una casa (in questo secondo caso serve soltanto assicurare il 'rischio locativo'). Anche gli appartamenti all'interno di un condominio possono essere assicurati. Infatti le comuni polizze globali fabbricati non tutelano il contenuto delle singole abitazioni.

L' antincendio tutela non soltanto l'immobile, ma anche il suo contenuto. A dispetto del suo nome la copertura è molto ampia e si estende a tutta una serie di fattori:

  • incendio
  • fulmini
  • esplosione, implosione e scoppio
  • caduta di aeromobili, meteoriti e velivoli spaziali, o di cose da essi trasportate
  • urto di veicoli stradali non appartenenti o in uso all'assicurato o i suoi familiari
  • boato sonico generato da aeromobili nel superamento della barriera del suono
  • fumo, gas e vapori fuorusciti per guasto o rottura degli impianti di riscaldamento, oppure sviluppatesi a causa dell'incendio delle cose assicurate o di enti posti nell'ambito di 20 metri da esse
  • correnti, scariche o altri fenomeni elettrici a impianti di pertinenza del fabbricato e agli elettrodomestici, audiovisivi e altri apparecchi elettrici o elettronici per uso domestico personale
  • caduta di ascensori, montacarichi simili, a seguito di guasto rottura dei relativi congegni
  • atti vandalici dolosi ed eventi sociopolitici, quali scioperi, tumulti popolari, sommosse, atti di terrorismo o di sabotaggio
  • eventi atmosferici quali grandine, vento (uragani, bufere, tempeste, trombe d'aria, temporali), neve, compresi i danni causati dagli oggetti abbattuti dal vento e dall'acqua penetrata all'interno del fabbricato attraverso rotture, brecce, lesioni del tetto, delle pareti e dei serramenti causate dagli eventi atmosferici stessi
  • acqua condotta fuoriuscita a seguito di rottura accidentale di pluviali, grondaie e riscaldamento installati nel fabbricato.

In generale vengono esclusi dalla polizza i danni causati da gelo, terremoti, inondazioni, alluvioni e frane. Se la zona di residenza è esposta a questo tipo di rischi, è bene estendere la garanzia in modo da essere tutelati anche da essi. Anche le pertinenze come i garage o altri spazi adiacenti il fabbricato rientrano sotto la copertura della garanzia. Se peró questi spazi superano 1/10 della superficie complessiva assicurata devono essere indicati e tutelati da una polizza a parte. Inoltre è previsto un risarcimento anche per gli oggetti contenuti nell’abitazione che subiscano danni, come per esempio:

  • la rottura accidentale di specchi e lampadari, appesi o fissati ai soffitti o ai muri
  • le spese di sgombero e trasporto dei residuati del sinistro alla discarica più vicina
  • le spese sostenute dall'assicurato per un alloggio sostitutivo durante il periodo in cui l'abitazione assicurata, che costituisca la dimora abituale, è resa inagibile a seguito di sinistro risarcibile
  • le spese per onorari dei periti che l'assicurato avrà scelto e nominato in conformità a quanto disposto dalle norme che regolano la liquidazione dei sinistri
  • i danni materiali e diretti ai locali temporaneamente presi per la villeggiatura, nonchè all'arredamento ivi contenuto e a immobili agli immobili dei vicini dei predetti locali purchè i danni siano generati da incendio, esplosione o scoppio di cui sia responsabile l'assicurato.

La polizza antincendio per la casa si basa sui seguenti parametri: - il costo del fabbricato ricostruito a nuovo, con l'esclusione del valore dell'area - il costo del rimpiazzo del contenuto con altre cose nuove uguali o equivalenti Il consiglio è di assicurare sempre l'immobile a valore intero, in modo da usufruire di una copertura totale dei beni assicurati. Se, però, al verificarsi dell'evento dannoso, le somme sono inferiori rispetto al 'valore a nuovo' o al costo di rimpiazzo, il risarcimento sarà proporzionale alla 'scopertura' (o sotto-assicurazione). La polizza, però, può anche prevedere una formula 'a primo rischio assoluto': in questo caso la compagnia sarà tenuta a risarcire il danno fino alla concorrenza della somma assicurata. In questo caso non verrà applicata la regola proporzionale. è bene, comunque, sempre richiedere anche un preventivo che preveda la forma a valore intero in quanto senza dubbio preferibile.

I fabbricati sono suddivisi in 4 classi, utili a determinare il premio da pagare: Classe 1: fabbricati con strutture portanti verticali, solai, pareti esterne e tetto in materiali incombustibili. Nei soli fabbricati a più piani è tollerata l'armatura del tetto in legno; è considerato piano anche il solaio immediatamente sottostante al tetto; Classe 2: fabbricato con strutture portanti verticali, pareti esterne e manto del tetto in materiali incombustibili, solai o armatura del tetto comunque costruiti; Classe 3: fabbricato con strutture portanti verticali in materiali incombustibili, solai, pareti esterne e tetto comunque costruiti; Classe 4: fabbricato comunque costruito.

Esistono comunque dei limiti di tolleranza. Infatti è consentito non considerare:

  • le caratteristiche di costruzione di una sola parte di fabbricato, la cui area coperta non sia superiore a un decimo dell'area coperta dal fabbricato stesso
  • i materiali combustibili presenti nelle pareti esterne, nei solai e nella struttura non portante del tetto a patto che la superficie che essi occupano non ecceda 1/10 rispettivamente della superficie totale delle pareti esterne, dei solai e della struttura non portante del tetto. Tale tolleranza, limitatamente alle pareti esterne e alla struttura non portante del tetto, è innalzata ad 1/3 qaundo si tratta di materiali in plastica non espansa né alveolare
  • i materiali combustibili utilizzati per impermeabilizzare o rivestire, se aderiscono a strutture continue in laterizio, cemento armato o calcestruzzo.

è importante che sia compresa la garanzia ricorso terzi. Il ricorso a terzi prevede il risarcimento anche per i danni provocati ai vicini da incendio, scoppio o esplosione. La copertura entra in vigore fino al raggiungimento del massimale assicurato e non tiene conto dell'effettiva possibilità di danno.

Al momento della stipula del contratto sarà richiesta una descrizione dell’abitazione, che dovrà essere corretta e precisa. Errori nella descrizione dell'immobile invalideranno il contratto assicurativo, col rischio per il cliente di perdere l'indennizzo. Il contratto farà riferimento alle condizioni dell'immobile al momento della stipula e rimarrà invariato nel corso del tempo.

è bene tener presente che solitamente sono esclusi dal rimborso i danni generati con dolo o colpa grave (es. fumare a letto) sia dell'assicurato che delle persone che convivono con lui. La colpa grave, però, può essere inclusa nella polizza. Inoltre è bene tenere d'occhio anche la franchigia: è un'ottima soluzione se fa diminuire il premio assicurativo.

Per una maggiore garanzia, è bene tenere in considerazione che la polizza antincendio offre la possibilità di estendere la copertura anche alle apparecchiature e agli impianti elettrici.



  Elenco agenzie

Cerca le agenzie
assicurative della tua città.
Continua >>

Copyright (c) 2016 Polizza Migliore S.rl. All rights reserved.